Donna moderna
Consigli e soluzioni

Risparmia fatica: non raccogliere le foglie secche

Le foglie morte lasciate in giardino sono un segnale di sciatteria? Sbagliato! Qui scopri perché

Se sei in preda al raptus di ripulire completamente il giardino dalle foglie secche, leggi questo post!

Ogni bravo giardiniere sa che le foglie sono un toccasana per la salute delle piante: la pacciamatura è quell’operazione che si fa ricoprendo il terreno con uno strato di materiale organico per mantenere buona la sua consistenza, temperatura e umidità.

Le foglie secche sono... nutrienti!

Le foglie cadute contengono i sali minerali presenti nei fertilizzanti. Con la decomposizione forniscono molti nutrienti naturali al suolo e alla pianta in vaso e in più sono a costo zero! Ma lo sai che la pacciamatura ‘matura’ si può usare anche in casa, per nutrire le piante nei vasi? Provala.

Gli insetti trovano casa

Sotto le foglie morte, vivono e trovano rifugio piccoli animali e parecchi insetti, che si trasformano durante i mesi freddi da larve a pupe, o crisalidi per farfalle. Se in autunno, il giardino e i vasi del terrazzo vengono ripuliti dalle foglie secche, in primavera gli uccelli non avranno molto di cui nutrire i propri pulcini.

Togli le foglie morte solo dove serve

Per evitare di scivolare sulle foglie umide o di avere i tombini ostruiti, toglile dai camminamenti, però non buttarle nella spazzatura indifferenziata ma portale dove si raccoglie l’organico per il compost (isole ecologiche comunali).

Non faticare per nulla

Il nostro consiglio? Lasciale dove sono e limita la raccolta solo dove è necessario! Eviterai fatiche spacca-schiena e in molti… te ne saranno grati.

Buon giardinaggio!

Testi

Silvia Magnano

Foto

Pixabay

Ti potrebbe interessare