Donna moderna
Consigli e soluzioni

Come moltiplicare la Pilea peperomioides

La Pilea peperomioides è una pianta da appartamento molto apprezzata, conosciuta soprattutto da chi sfoglia le riviste di arredamento o legge i blog più influenti del settore. La si trova spesso fotografata nelle più belle case.

Se vuoi seguire questo trend, non privarti del piacere della sua compagnia perché ha forme essenziali ma risulta molto decorativa, e soprattutto è facile da coltivare. Dalla pianta madre si formano dei polloni che potrai utilizzare per dare vita a nuovi esemplari.
Scopri come si fa!

OCCORRENTE

vaso 
cesoie 
terra da giardino di buona qualità

COME SI FA

  • Rimuovi la terra attorno al piccolo fusto del pollone, quindi recidilo dalla pianta madre con cesoie dalla lama ben affilata e disinfettata, cercando di conservare almeno due o tre centimetri di fusto.
  • Metti a radicare in poca acqua, in un vasetto di vetro trasparente che posizionerai in un luogo molto luminoso.
  • Non appena si saranno formate sufficienti radici, la baby Pilea sarà pronta per essere piantata in un vaso.
  • Riempi il vaso con un substrato grasso, ben sciolto e sabbioso e sul fondo aggiungi prima uno strato drenante composto da cocci rotti, ghiaia grossolana o argilla espansa.
  • Con una matita fai un foro nella terra e inserisci la baby pilea, quindi bagna la terra con un vaporizzatore e metti il vaso in un luogo luminoso.

DA SAPERE

Coltiva la tua Pilea peperomioides in una posizione ben luminosa della casa e mantieni il terreno di coltivazione umido, evitando i ristagni idrici. In inverno diminuisci le annaffiature. Non sopporta temperature inferiori a 10 °C, in condizioni ottimali non supera i 50 centimetri e normalmente raggiunge i 30. Sui fusti carnosi si formano lunghi piccioli che portano grandi foglie rotonde simili a monete, peculiarità per la quale è anche conosciuta come ‘pianta delle monete cinesi’.

Testi

Simonetta Chiarugi, www.aboutgarden.it

Foto

Simonetta Chiarugi, www.aboutgarden.it

Ti potrebbe interessare