Donna moderna
Giardinaggio

Il Giardino esotico Pallanca di Bordighera

Un tripudio di cactus e piante succulente, oltre 3200 specie per la gioia degli appassionati

Perfetto come tappa per una gita fuori porta o per una pausa dalla spiaggia, il Giardino esotico Pallanca ti farà innamorare.

Questo orto botanico di piante grasse è uno dei più importanti in Europa e uno dei primi cinque giardini di succulente al mondo: si tratta di un giardino privato con annesse serre, fondato nel 1910 dalla famiglia di cui porta il nome su una zona terrazzata appena fuori dal centro abitato di Bordighera.

Bartolomeo Pallanca era stato l’aiutante del famoso paesaggista Ludwig Winter, che si occupò a cavallo tra Ottocento e Novecento dell’allestimento di giardini nelle ville private della zona (come Villa Hanbury a Ventimiglia). Imparato il mestiere e, soprattutto, appassionatosi di piante esotiche e tropicali, decise, tra i primi in Italia, di intraprendere un’attività specializzata, portata oggi avanti dai suoi eredi.

Dal 1989 questo orto botanico è un vero e proprio museo, visitabile dal pubblico tutto l’anno: la passeggiata sui terrazzamenti è piacevole, anche se l’area di 10.000 mq è costantemente assolata; le 3200 specie di piante sono suddivise in aree per zona di provenienza ed è possibile visitare anche le serre in cui sono coltivati i nuovi esemplari (ed eventualmente acquistarne uno da portare a casa).
Inoltre la vista sul mare è impareggiabile!

Una curiosità: la pianta più antica è una Copiapoa di 300 anni, proveniente dalle Ande.

Dove: Giardino Esotico Pallanca - via Madonna della Ruota, 1 Bordighera    (Imperia)
Ingresso: 6 euro singoli; 5 euro gruppi e convenzionati
Orario: 09:00 - 12:30 e 15:00 - 19:30, chiuso lunedì

Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare