Donna moderna
Pulire casa

I mille usi del bicarbonato di sodio in cucina

In frigorifero e nel forno, su taglieri e caffettiere, per eliminare gli odori e sgrassare le superfici in totale sicurezza

Economico e facilmente reperibile, il bicarbonato di sodio è famoso per i suoi mille usi: ma come può essere utilizzato al meglio? Ecco alcuni suggerimenti per l’utilizzo in cucina.

PER ASSORBIRE I CATTIVI ODORI
Una ciotolina di bicarbonato nel frigorifero è in grado di assorbire e neutralizzare i cattivi odori: scegline una bassa e larga, in modo che la superficie sia il più ampia possibile, e sostituisci il bicarbonato ogni tre mesi.

I taglieri e i cucchiai di legno sono molto pratici in cucina, ma tendono ad assorbire gli odori: per eliminarli sarà sufficiente cospargerli di bicarbonato (meglio ancora se emulsionato con un po’ di acqua, a formare una pasta) e lasciare agire per un po’ prima del normale lavaggio.

Le spugne vanno sostituite abbastanza spesso, ma per farle durare di più sarà sufficiente metterle a bagno in acqua calda e bicarbonato almeno una volta a settimana: con la stessa frequenza, versalo nello scarico del lavandino e fai scorrere l’acqua calda.

Una bella manciata di bicarbonato sul fondo del secchio dell’immondizia neutralizza i cattivi odori: in questo caso, rinnova il prodotto tutte le volte che sostituisci il sacchetto.

Prova anche ad aggiungere il bicarbonato al sapone per le mani, dopo aver tagliato le cipolle: è davvero efficace!

PER LA PULIZIA DI ELETTRODOMESTICI E STOVIGLIE
Naturalmente il bicarbonato è ideale anche per la pulizia profonda del forno: basterà cospargerlo sul fondo, inumidire con acqua calda e lasciare agire per una notte intera. La stessa soluzione può essere adottata per il forno a microonde, dove però sarà sufficiente una semplice passata, sia all’interno che all’esterno.

Aggiungi il bicarbonato al detersivo per lavastoviglie: l’effetto pulente sarà potenziato e gli odori eliminati. Se le pentole o i piatti sono particolarmente incrostati, lasciali in ammollo e sarà più facile pulirli.

Una pasta leggermente abrasiva è ideale per la pulizia dei residui di cibo dai fornelli: per un effetto più delicato, si può evitare di strofinare e lasciare invece la miscela ad agire per 10 minuti prima di risciacquare.

Il bicarbonato è perfetto anche per eliminare le macchie da caffettiere e teiere: se particolarmente resistenti, sarà sufficiente preparare la pasta pulente che già avevamo utilizzato per i taglieri.
Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare