Donna moderna
Pulire casa

Come pulire gli angoli difficili del bagno

Igienizzare il bagno al 100% è possibile, con i trucchi e gli strumenti adatti anche per gli angoli più difficili

In bagno ci sono zone dove può annidarsi un’alta concentrazione di microrganismi, alimentata dal caldo umido e dal mix di depositi di calcare, grassi e saponi, oltre che da una pulizia insufficiente. Qui le regole per un'igiene efficace del bagno.

UNA SPUGNA E UN BAGNO PER OGNI ZONA
  • Dividi il bagno per superfici (vaso, bidet, lavabo, vasca/doccia) e attribuisci a ognuna una spugna o un panno, scegliendoli di colori diversi e cambiandoli ogni mese. Per quanto risciacquati, panni e spugne usati su più superfici sono veicoli di germi e batteri e vanno sostituiti spesso. 

I TRUCCHI PER LE DOCCETTE E I RUBINETTI
  • Soffioni, doccette e rubinetti vanno risciacquati dopo ogni uso – per rimuovere grasso, detergenti e dentifrici – e asciugati con un panno in microfibra.
  • Ci sono già depositi di calcare? Svita le parti mobili e immergile in una bacinella con aceto bianco e acqua calda; e intorno alle parti fisse lega un palloncino o un sacchetto con la stessa soluzione: in ogni caso, per la decalcificazione servono 8 ore.   

BICARBONATO PER GLI ANGOLI A TERRA 
  • Ogni 2 giorni, passa uno spazzolino con una soluzione ‘antimicotica’ di bicarbonato e acqua calda negli angoli del pavimento.   
TECNOLOGIE SMART SALVATEMPO
  • La doccia antimuffa: scegli un modello di box doccia dotato di guarnizioni in pvc removibili e di un sistema di sgancio rapido inferiore dell’anta in modo che sia facile pulire le zone dove più si concentrano muffe e batteri.
  • Le canaline easy-clean per la doccia: consentono all'acqua di defluire perfettamente verso il sifone, all’interno del quale si trova un inserto a pettine removibile che, facilissimo da pulire, garantisce massima igiene.
  • Il vaso igienico a 360°: il water con sistema di risciacquo senza brida lava l’intera superficie interna; prima una parete d’acqua scorre lungo la parte superiore del vaso, poi un secondo canale spinge l’acqua intorno al bacino, rimuovendo tutto lo sporco.
Testi

Paolo Manca

Ti potrebbe interessare