Donna moderna
Pulire casa

Aceto per le pulizie di casa: quando NON si deve usare

L'aceto è un ottimo alleato in casa, ma non è adatto su tutte le superfici!

Vediamo insieme quando non è consigliabile usare l'aceto, per evitare danni irreversibili sui materiali sensibili alle sostanze acide.

Piastrelle in granito e marmo
Si tratta di superfici che si rovinano se trattate con sostanze acide, come l'aceto.
Scopri di più: Come pulire il marmo: trucchi e consigli fai-da-te 

Pavimenti in parquet
Come per granito e marmo, anche qui è consigliabile evitare l'aceto e preferire i detergenti specifici, in grado di preservare le superfici e far durare il legno più a lungo.
Leggi anche: Come pulire il parquet e mantenerlo bello

Pentole in ghisa
La ghisa non deve mai entrare in contatto con sostanze acide, come l’aceto, ma anche limone e pomodoro: è preferibile in questo caso utilizzare il sale.

Ferro da stiro
L'aceto può danneggiare le parti interne del ferro da stiro: per svuotarlo per bene e fare la corretta manutenzione è meglio seguire semplicemente le istruzioni del produttore.

Uova rotte
Se ti cade un uovo a terra, non pulire con l'aceto: accelera infatti la solidificazione e renderà l'uovo più difficile da rimuovere.

Schermi dei dispositivi elettronici
Mai utilizzare l’aceto per gli schermi di televisore, computer o cellulare: l’acidità dell’aceto non è adatta a queste superfici, che possono rovinarsi irrimediabilmente.
Leggi anche: Come pulire il computer e la tastiera

Se, al contrario, cerchi consigli su dove e come usare l'aceto per le pulizie:
Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare