Donna moderna
Mettere in ordine

Come organizzare la cucina in 5 mosse

La cucina è forse la zona della casa in cui passiamo più tempo: tenerla in ordine e soprattutto organizzata può davvero semplificarci la vita!

Almeno una volta (o due) all'anno è necessario procedere a una pulizia approfondita della cucina, per eliminare il superfluo accumulato nei mesi e ottimizzare gli spazi: segui i nostri consigli per metterla e mantenerla in ordine in pochi semplici passi.

1) Svuota tutta la cucina e fai decluttering
Per prima cosa, tira tutto fuori da scaffali e cassetti e raggruppa gli elementi in modo logico sul pavimento o sul piano di lavoro. Ora che il caos si è rivelato c’è una cosa sola da fare: elimina tutti gli utensili che non usi mai, tutti i contenitori che hai conservato per soddisfare il tuo spirito di riciclo. Metti da parte i doppioni e quegli oggetti quasi nuovi che potresti regalare ad amici o vicini di casa, e butta senza pietà tutto ciò che è davvero inutile e vecchio. Mi raccomando: non ti guardare indietro, respira profondamente e passa al punto 2.

2) Riconsidera l’ordine degli elementi
A questo punto valuta se c’è un modo migliore per ordinare il contenuto di cassetti e ripiani, rispetto a com’erano precedentemente sistemati e crea dei macro gruppi, per le diverse zone della cucina.

3) Organizza i singoli scomparti
Cerca di pensare, per ogni tipologia di oggetto, quali sono quelli che utilizzi più spesso: per esempio, sistema i piatti che usi quotidianamente davanti a quelli che usi per gli ospiti; i contenitori per la conservazione di piccole dimensioni dentro a quelli più grandi, in modo da guadagnare spazio; gli utensili molto piccoli in apposite scatole senza coperchio, che, specialmente nei cassetti, danno subito impressione di ordine; gli accessori più usati in vista, magari appesi alla parete, e così via.

4) Utilizza divisori interni
Esistono piccoli ripiani che si possono posizionare all’interno degli sportelli e permettono di suddividere lo spazio verticalmente: sono particolarmente utili dove si tengono i bicchieri, perché permettono di duplicare lo spazio a disposizione. Allo stesso modo puoi scegliere di inserire divisori orizzontali, come quelli che probabilmente già hai nel cassetto delle posate.


5) Libera il piano di lavoro
Cerca di lasciare fuori dai cassetti il minimo indispensabile: se lo spazio è poco ma ci tieni ad avere tanti accessori a portata di mano potresti utilizzare il primo cassetto più vicino all’area di lavoro per conservare questi utensili.
Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare