Donna moderna
Cabina armadio

Cambio dell’armadio: la guida per scegliere gli accessori giusti

Affronta il cambio di stagione organizzando al meglio il tuo armadio: ecco tanti consigli utili e idee shopping

Ci siamo! Anche se speravi che quest’anno magicamente non succedesse, è di nuovo il momento di affrontare il cambio di stagione dell’armadio! Insieme al trasloco e al cambio del posto di lavoro è considerata una delle attività più stressanti e per il 70% delle persone è identificato come prima causa del disordine dato che è quello che fra tutti assorbe più tempo, energia e denaro.


Per fare il cambio armadio perfetto ci sono due segreti:

  • Fai un buon decluttering ed elimina stagione dopo stagione ciò che non usi più. Se lo fai con costanza non ti troverai nell’assurda situazione “ho l’armadio pieno di vestiti e non ho nulla da mettere”.
  • Acquista gli accessori solo DOPO aver fatto decluttering e deciso dove riporre i capi, così non rischi di comprare troppe scatole o troppo poche. Mi raccomando prendi bene le misure (profondità e altezza).

Per ottimizzare i tempi ti proponiamo di fare un solo giro shopping in un solo negozio per procurarti tutti gli accessori indispensabili: dove? Da Ikea, naturalmente: sfoglia la gallery qui sopra per trovare tanti spunti utili.

Come scegliere le grucce adatte al tuo armadio

Hai un armadio grande?
Buon per te! Sei fra le donne più fortunate e invidiate del pianeta, ma occhio comunque a non sprecare lo spazio conservando vestiti e oggetti che non ti servono.
Puoi scegliere le grucce in legno, sono l’ideale per appendere e conservare al meglio ogni tipo di vestito. Sono robuste, belle, perfette per l’armadio di Lei&Lui e aiutano a dare subito un senso di ordine tipico delle boutique di lusso.
Di solito puoi scegliere fra quattro modelli: quella per le gonne dotata di due mollette (solitamente regolabili) laterali, quella per i pantaloni più classici, quella “universale” (che va bene sia per camicie, pantaloni tipo jeans, vestiti e giacche) e infine quella per i cappotti, molto simile a quella universale, ma con spalle più larghe per sostenere un peso maggiore.

Hai un armadio piccolo?
Non disperare, anche se hai poco spazio vedrai che sfruttandolo bene ti troverai un armadio fantastico. Come si dice spesso nella botte piccola c’è il vino buono!
In questo caso prediligi gli appendini sottili, magari quelli ricoperti in velluto o gomma che evitano ai vestiti di scivolare giù (e di perdersi). Anche in questo caso ce ne sono di diversi modelli per sostenere al meglio ogni tipo di capo. In particolare ti segnalo quello “multilivello” ideale per appendere più pantaloni. Inoltre se usi degli appositi ganci (o in alternativa la linguetta della lattina delle bibite) puoi ottimizzare ancora di più lo spazio.

Il segreto per avere un armadio a "effetto wow"
Appendi le grucce girate tutte nello stesso verso, ovvero con il beccuccio verso l’interno dell’armadio. In questo modo è più facile accedere al capo che desideriamo e, inutile dirlo, l’effetto estetico è indubbiamente più appagante.
Se siamo brave a ricreare quell’effetto wow nel nostro armadio, ci verrà anche meno voglia di comprare inutilmente vestiti perché sappiamo esattamente cosa possediamo e già aprendo il nostro armadio la sensazione sarà quella di essere nel nostro negozio preferito. Una gioia per gli occhi e per il portafoglio!

Vietati gli appendini da tintoria!
Rovinano i vestiti, si piegano sotto il peso e sono brutti da vedere. Meglio riportarli alla tintoria che li riutilizzerà con piacere oppure riciclarli con piccoli lavoretti fai-da-te.

I divisori per l'armadio sono davvero utili?

Per organizzare bene un cassetto, soprattutto quello della biancheria intima o dei piccoli accessori la cosa ideale è utilizzare i divisori per cassetti.
I divisori aiutano a tenere separati gli oggetti anche quando magari il cassetto è mezzo vuoto perché ci siamo scordate di far partire la lavatrice, aiutano a ottimizzare lo spazio e non ultimo facilitano nelle operazioni di pulizia.
Inoltre se riponi gli oggetti affiancati in “verticale” (e non uno sopra l’altro) sarà anche più facile individuarli, anche quando è mattina presto e non hai ancora bevuto la tua prima tazza di caffè.

Quali scatole comprare per l’armadio

Scatole, io adoro le scatole! Anche se possono sembrare tutte uguali, ti assicuro che non è affatto così: è importante scegliere il modello e il materiale giusto in base a cosa ci vuoi mettere dentro o dove andrai a riporle. La scatola giusta può fare la differenza fra una perfetta conservazione dei tuoi amati vestiti e la possibilità di doverli buttare tutti!
In ogni caso non esagerare con il numero di scatole: le scatole servono per archiviare ciò che serve e non per nascondere ciò che non serve, ok?

Se le riponi in cantina o nel box
Considerando l’umidità dell’ambiente non potrai fare a meno di scatole di plastica con coperchio a chiusura ermetica. Ancora meglio se scegli un modello impilabile che ti permette di sfruttare bene anche lo spazio in altezza.

Se conservi le scatole in casa
Ad esempio nella parte alta dell’armadio (o in uno spazio ricavato tipo un controsoffitto) allora puoi optare sia per scatole in plastica oppure, se il contenuto non è troppo pesante e lo spazio è bello asciutto, vanno benissimo anche quelle in cartone colorato. Magari uno di un diverso colore per ogni membro della famiglia così a colpo d’occhio si sa subito dove mettere le mani.

Se hai una cabina armadio
In questo caso le scatole oltre a essere funzionali devono anche essere belle da vedere, sono quasi un elemento di arredo all’interno della stanza. La soluzione migliore è optare per le scatole in stoffa. Puoi scegliere in nuance con i colori della stanza per rendere l’effetto davvero piacevole e accogliente.
Scegli sempre contenitori della stessa serie o comunque con fantasie e colori che ben si abbinano fra di loro, soprattutto se sono a vista. E se lo spazio sembra proprio essere tiranno, ti puoi aiutare anche con sacchetti sottovuoto, per ridurre ulteriormente l’ingombro dei vestiti da riporre.

Non dimenticare le etichette
Ricorda sempre di apporre un’etichetta su ogni scatola o in un attimo ti dimenticherai che cosa contiene! Scrivila bene, se non hai un bella scrittura usa un’etichettatrice, oppure un foglietto di carta attaccato con i washi tape, così in caso puoi rimuoverlo facilmente e utilizzare la scatola per altro. Oppure scegli dei semplici tag in cartoncino e un nastrino colorato. Sembra banale, ma anche una bella scrittura può contribuire a dare un maggiore senso di ordine e rendere tutto l’insieme oltre che più pratico, più gradevole.

Come profumare l'armadio

Ultimo passaggio, ma non per questo meno importante, una volta ultimato questo bel lavoro di decluttering e cambio stagione inserisci nei cassetti e nelle ante dei sacchettini profumati con la tua fragranza preferita.

Testi

Elena Dossi – Professional Organizer – www.rinchiudetely.it

Ti potrebbe interessare