Donna moderna
Cucina

Come organizzare la dispensa

Tieni in ordine e ottimizza gli sprechi in cucina con i nostri consigli

Tenere in ordine la dispensa permette di evitare gli sprechi: due volte l’anno ti consigliamo di procedere ad un controllo e a una pulizia approfondita, grazie alla quale eviterai infestazioni di farfalline e potrai renderti conto degli eventuali sprechi della tua famiglia, così da ottimizzare anche la spesa periodica.

Svuota e pulisci la dispensa
  • Il primo passo è svuotare completamente la dispensa: intanto che prendi in mano i singoli prodotti, controlla le scadenze e butta tutto ciò che è scaduto e dai una passata ai contenitori per eliminare la polvere ed eventuali residui appiccicosi.
  • Pulisci accuratamente ripiani e cassetti con aceto e un panno di cotone.
  • Disponi qui e là sacchettini anti tarme, realizzati per esempio con un pezzo di collant usato riempito con chiodi di garofano e alloro.
     
Ordina i prodotti per categorie

Un po’ come vedi fare al supermercato, per trovare più facilmente gli alimenti è bene disporli con un ordine logico, per categoria.
All’interno di ogni categoria puoi disporre gli articoli che usi più di frequente di fronte e lasciare dietro quelli che usi di rado; allo stesso modo, puoi lasciare davanti anche i prodotti più vicini alla scadenza, così da ricordarti di utilizzarli prima.

In generale, evita di comprare grandi quantità di cibo, se non le consumi, perché anche se avrai risparmiato un pochino sulla spesa, rischierai in seguito di buttare le scorte perché inutilizzate.

enlightened L'idea in più: se gli scaffali sono molto alti puoi utilizzare dei ripiani interni che suddividono lo spazio in verticale.

Pasta, riso, cereali, farina
Sono prodotti che consumiamo quoditianamente e che devono essere a portata di mano.
Per evitare infestazioni di farfalline, conserva gli alimenti all’interno di contenitori di vetro o plastica ermetici.

Alimenti in scatola
I pelati, i legumi, il tonno, ecc. hanno scadenze lunghe e non bisogna generalmente preoccuparsi troppo della loro conservazione: si possono tenere in ordine anche impilando le scatolette e ottimizzare così lo spazio

Olio e aceto
Questi alimenti devono stare lontani da fonti di calore, in una zona fresca e buia: una colonna estraibile è l’ideale per conservare i condimenti nel modo migliore ed averli comunque a portata di mano.

Spezie
Sarebbe meglio conservare spezie ed erbe aromatiche al riparo da luce e calore, ma se si vuole tenerle in bella vista, basterà scegliere un punto della cucina non troppo vicino al piano cottura, in modo da non alterare le loro proprietà organolettiche.

Latte e succhi di frutta ancora sigillati
Per latte e succhi è importante l’ordine in base alla scadenza, così da evitare sprechi

Patate, aglio, cipolle
Al contrario delle altre verdure, i tuberi e i bulbi stanno meglio fuori dal frigorifero, in un luogo fresco, asciutto e areato: meglio evitare cassettoni e sportelli ad anta e prediligere invece il ripiano basso di uno scaffale a giorno, eventualmente utilizzando delle cassettine in legno.

Per le più tecnologiche

Esistono app per il cellulare che permettono di tenere sotto controllo la dispensa e di fare la lista della spesa.

Un esempio è Bring, un’app intuitiva, graficamente bella e soprattutto disponibile in italiano, che permette di scegliere gli alimenti tra quelli preimpostati, ma anche di aggiungere le proprie voci in maniera facile e veloce.



Ti potrebbe interessare