Donna moderna
Prima & Dopo

Come si comincia ad arredare una casa

Una coppia giovane, un appartamento vuoto e la nostra stylist in missione: ecco come ‘nasce’ una casa! Il primo passo? Creare una moodboard e scegliere i colori-guida

Milano, appartamento Anni '70, una giovane coppia lo compra e inserisce solo i pezzi base, cioè la cucina e il letto. Imbiancato di fresco, è luminoso ma non ha carattere. Stefano e Rossella, i proprietari, si trovatano davanti al classico dilemma: da dove si comincia ad arredare una casa vuota? Regola n. 1: partire da ciò che si ha, in questo caso il divano blu Anni ’70 di recupero (era del precedente proprietario), che ha dettato legge nella scelta dei colori. È stata la nostra stylist Giovanna Fra a guidare le scelte e soprattutto a insegnare un metodo. Ogni ambiente deve avere un suo ‘tema cromatico’ e per deciderlo serve una moodboard.

Cos'è la moodboard?

Una volta che la disposizione degli ambienti della casa è decisa, si passa a fare una moodboard. Significa raccogliere mazzette colore, campioni di tessuti per tende e cuscini in varie texture e fantasie in nuance affini, piccoli oggetti decorativi che esprimono uno stile, fili elettrici colorati e ricoperti di tessuto e qualche oggetto del cuore dei padroni di casa: si dispongono le cose su un piano per vedere come stanno insieme e decidere quale sarà il 'tema colore'. Se, come qui, si opta per sfumature fredde e delicate, servono piccoli tocchi di un colore caldo a contrasto, come il giallo.
«Scegliere i colori per le pareti è la fase più divertente, ma anche la più difficile» dice la stylist Giovanna Fra, che ha dipinto dei campioni-colore su cartone. «Non basta scegliere le tinte dalla mazzetta, bisogna provarle: lo stesso colore cambia effetto a seconda della luminosità della stanza». In questo caso, poi, l'appartamento era stato appena imbiancato, quindi non si è voluto rifare tutto da capo, si è scelto piuttosto di inserire dei colori solo su alcune pareti.

enlightenedPer visualizzare come starà un colore sulla parete c’è anche il simulatore colortrainer.it Si carica una foto della stanza e si prova a colorarla scegliendo dalla palette Chrèon.

Come si crea armonia fra gli ambienti

In questa casa soggiorno e cucina sono separati, non si è creato un open space. Tuttavia si è scelto un trucco per dare la sensazione di maggiore spazio e di unità fra le stanze: posare il parquet in rovere chiaro per tutta la lunghezza della zona giorno, facendolo proseguire dal living alla cucina, attraversando il corridoio.


Come si dà carattere a una cucina bianca

Qui prima c’era un cucinotto+tinello; Rossella e Stefano hanno tolto la parete divisoria e creato un’ampia cucina/pranzo. I mobili sono su misura, realizzati da un artigiano che ha mescolato texture differenti: laccato lucido per i pensili e ante con finitura tipo cemento per le basi. La luce corre su queste superfici con effetti diversi. Un tenue color biscotto sulla parete scalda l’atmosfera, i tocchi di giallo la rallegrano. Il tavolo in rovere massello è ampio ed elegante: è l’unico della casa, e gli ospiti si ricevono qui.

Come si decora la parete dietro il letto

La camera era spoglia. Dietro al letto c’era un riquadro turchese che risultava troppo forte e isolato sulla parete. È stato sostituito da una delicata tappezzeria. Inoltre il corredo letto e le tende, sull’azzurro e il giallo, hanno reso tutto più soft e si accordano con il mood della casa. Rossella aveva chiesto alla stylist «un’atmosfera onirica» e l’ha avuta, con questa carta da parati dal ricamo di rami, a tutta parete, perfetta per assecondare il suo spirito romantico: «Al mattino mi sembra di aprire gli occhi in un bosco in controluce» dice.
yesIl trucco in più? Il disegno dei rami sulla carta è stato prolungato sulle pareti adiacenti: una decoratrice ha dipinto i rami direttamente sulla parete, creando un effetto avvolgente, creativo, artistico! Per sapere come ha fatto, guarda il video di questo prima&dopo!

Come si crea un archivio bello da vedere

La camera in più è stata trasformata in uno studio. Qui la stylist ha avuto una geniale idea décor. Ha arredato la parete con la libreria Ivar di Ikea in legno grezzo, l'ha trattata con il fondo BL Unifill bianco, e poi dipinta con smalto all’acqua Rubbol BL Magura colore L0.04.65: è lo stesso dell’idropittura Alphamat passata sulla parete dietro [tutto di Sikkens]. E questo è il trucco: mimetizzare la libreria con la parete in modo che il décor sia poi dato dalle scatole in cui si ripone l'archivio di casa. Qui è un'armonia di contenitori in celeste e legno chiaro: scatole in legno [Design Republic]; in cartone Pallra [€16,99/4pz] e schedari Fjalla [€4,99/2pz], tutto di Ikea.




 
Stylist

Giovanna Fra

Ti potrebbe interessare