Donna moderna
Prima & Dopo

Ampliare un appartamento

Da dépendance di un palazzo del primo ’900 a splendida casa su due piani

Antiquaria, illustratrice, ristoratrice... ma soprattutto, assidua frequentatrice di mercatini, Magda, la proprietaria di casa, è tornata a Milano dopo una lunga trasferta spagnola e il suo spirito eclettico non poteva che farle cercare una casa particolare.
Ha trovato questo gioiellino: un’abitazione indipendente, con terrazzo, nella corte di un palazzo d’epoca. Una porta al piano terra dava su un disimpegno da cui partiva la scala che arrivava all’ingresso vero e proprio al primo piano: uno spazio sprecato.

Ecco l’idea: abbattere e ricostruire la scala stessa per creare un mezzanino agibile. Qui è stata ricavata una zona relax-camera per gli ospiti organizzata in modo essenziale con un letto sommier e due tavolini tondi che servono da comodino. I gradini e la soletta del mezzanino sono stati rivestiti in microcemento grigio ultraresistente.

Camera e soggiorno erano divisi da una parete. Per dare più aria ai locali, è stata abbattuta la parete divisoria e inserita una una maxi-porta scorrevole in legno e vetro che divide ma lascia filtrare la luce. Per aumentare ulteriormente la lumonosità dell'ambiente, le pareti di questa parte del living sono state dipinte di bianco.

Questo è il primo Natale che Magda passa nella sua nuova casa: la verranno a trovare i suoi adorati nipotini. I colori scelti per la tavola? Un classico: rosso e verde resi ancora più preziosi da tanti tocchi scintillanti dati da lucine, candele e cristalli. Il tutto avvolto dalla luce soffusa che entra dalle finestre schermate da candide tende in lino bianco. Accanto al grande albero addobbato ci sono già i regali per i bambini: invece di rivestire i pacchetti con le tipiche carte natalizie, i doni sono stati riposti dentro scatole in cartone telato bianche, chiuse da nastri di vari colori (così anche il contenitore diventa un pratico regalo).

L’unica parete del soggiorno senza porte o finestre è stata organizzata a zona relax con un maxi-divano da 4 posti: per 'alleggerirne' l’importante presenza è stato rivestito con un tessuto grigio chiaro, scaldato da tanti cuscini bianchi, tortora e rossi (come il tavolino in metallo). L’andamento sinuoso dello schienale è ripreso dal profilo della poltroncina in paglia di Vienna, scovata da Magda nel negozio di un antiquario.

Per le pareti della camera è stato scelto un verde menta abbinato al bianco e a tocchi di rosso. Il verde prosegue anche in cucina dove è stato scelto per dipingere le pareti e le ante dei mobili su misura. 
Una grande credenza sfrutta tutta l'altezza del locale e il piano lavoro è un utile appoggio. La cucina è di dimensioni contenute e lo spazio è sfruttato al millimetro: tutto ciò che viene usato quotidianamente è riposto sulle mensole accanto alla finestra, a portata di mano. Anche qui i tocchi di colore in abbinamento sono il bianco e il rosso.

Il bagno era un ambiente molto ristretto, con la trasformazione della scala, è stato possibile aumentare le dimensioni di questa stanza che è stata completamente rivoluzionata. È stata inserita una vasca con i piedini, da sempre il sogno della proprietaria di casa, sono stati spostati i sanitari, il lavabo e la doccia, ora in muratura. Anche qui si è deciso di giocare con i contrasti: mentre i vari elementi sono in stile classico, le pareti - fino a un'altezza di cm 110 - e il pavimento, sono rivestiti con lo stesso microcemento utilizzato per scale e mezzanino. La tinteggiatura delle pareti è completata con smalto turchese fino al soffitto.

GUARDA IL VIDEO
 
Testi

Elena Favetti

Stylist

Vanessa Pisk

Ti potrebbe interessare