Donna moderna
Case dei lettori

Pavimento in cemento e rivestimenti in resina

Alberto ha ristrutturato la sua casa con materiali moderni e facili da pulire: qui ci racconta le qualità di resina e cemento

Stai scegliendo il pavimento e cerchi un materiale che dia un effetto moderno? Il cemento può essere un'ottima soluzione! L'architetto Alberto Bassi, dello studio PadiglioneB, ci invita a scoprire la sua casa di Verona fresca di ristrutturazione. Gli abbiamo chiesto di raccontarci il progetto e i materiali scelti.

L’approccio della ristrutturazione è stato conservativo: porte, maniglie, divani, tavoli e comodini sono rimasti gli stessi ma sono stati traghettati nel design contemporaneo grazie ai materiali moderni scelti.

Il pavimento, uguale in tutta la casa, amalgama perfettamente lo spazio rendendolo uniforme. È stato scelto un pavimento in cemento per ragioni pratiche ed estetiche. Alberto voleva un rivestimento omogeneo, pratico e materico
 
SCEGLIERE IL PAVIMENTO IN CEMENTO:
Il cemento è un materiale che permette di essere posato direttamente sul massetto senza i costi di ulteriori sottofondi. La posa ottimale richiede un certo spessore, almeno di 3/4 cm e il costo si aggira mediamente dai 60 ai 75 euro al/mq.
L'effetto finale è un pavimento perfettamente liscio, con macchie e variazioni di colore determinati  all'asciugatura del cemento stesso. La superficie viene trattata a cera e diventa idro-repellente. Liquidi, olio etc.. non penetreranno al suo interno permettendo così una pulizia semplice e perfetta dell'intera superficie.

 
I PRO E I CONTRO DEL CEMENTO:
PRO: il cemento è un materiale facile da pulire, è forte e resistente, difficilmente si rompe salvo carichi accidentali davvero pesanti
CONTRO: il cemento è un materiale pesante, prima di sceglierlo in una ristrutturazione bisogna verificare e valutare i carichi con l’assistenza di un ingegnere strutturale. Rimuovendo un pavimento preesistente si hanno spesso a mala pena 3 cm di spessore totale da utilizzare per livellante e pavimento. Come dicevamo il cemento richiede per una posa ottimale un certo spessore (almeno 3/4 cm) per cui spesso per ottenere 'l’effetto cemento' si deve ricorrere a resine o cemento a basso spessore che però ha costi ben più elevati, (mediamente attorno ai 90/100 euro/mq).
 
A casa di Alberto, il pavimento in cemento corre in tutte le stanze, anche in bagno ed è stato utilizzato persino per il piano della doccia. Per le pareti di un bagno ha scelto invece un rivestimento in resina (per quelle del secondo bagno sono state scelte grandi piastrelle).
"Volevamo per questo bagno un effetto omogeneo di rivestimento. La resina ci è sembrata la soluzione più veloce e immediata. La resina ha un costo più elevato del cemento, può superare i 90 Euro/mq. La superficie così trattata è facile da pulire e non presenta nessuna fessurazione ed interruzione. Lo spessore della resina è davvero minimo, bastano circa 2mm per ottenere una superficie durevole e omogenea. Durante la posa bisogna stare molto attenti alla finitura tra pavimento e rivestimento: la stuccatura dovrà essere perfetta per evitare che nel tempo umidità e acqua possano infiltrarsi al di sotto della resina stessa dando origine alle più svariate problematiche."
 
COME PULIRE LA RESINA:
Anche la resina si pulisce con semplici detergenti utilizzando poi un panno in microfibra per l'asciugatura per evitare di vedere aloni e residui lasciati dall'acqua.
Testi

Alessandra Barlassina - www.gucki.it

Ti potrebbe interessare