Arredare

Angolo beauty: arreda la tua postazione trucco

La toeletta perfetta organizzata con specchio, pouf, porta trucchi e tutto il necessario per farsi belle. Segui i consigli della make-up artist

Anche a casa tua puoi avere un angolo per il trucco (quasi) professionale. Abbiamo chiesto i consigli per progettarlo alla make-up artist Ornella Montella (www.ornellamontella.com).

Ripiano+sgabello+specchio+luci: progetta la perfetta postazione trucco con i consigli di una make-up artist.

  • Organizza la postazione ‘intorno a te’, basandoti sulla tua altezza. Se usi uno sgabello, comincia da quello. Siediti e controlla dove arriva il tuo viso: quello è il riferimento per appendere lo specchio; il viso, infatti, deve riflettersi al centro.
  • Le sedute piccole e senza schienale sono ideali, perché occupano poco spazio e possono essere risposte sotto la scrivania. Comodi e versatili anche gli sgabelli ad altezza regolabile, che puoi aggiungere a qualunque piano.
  • La scrivania (o la mensola) va posizionata ad altezza ombelico, in modo da appoggiare i gomiti per facilitare i passaggi più difficili, come applicare l’eyeliner, che necessita di mano ferma.
  • Attualmente vanno di moda le strutture scure. Niente di più sbagliato. È meglio optare per scrivanie (o mensole) bianche, oppure di colore chiaro perché aiutano la diffusione della luce.
  • L’illuminazione è un elemento cruciale. La luce deve arrivare dall’intero perimetro dello specchio, in modo da illuminare uniformemente il viso, senza creare ombre.
  • Se non hai uno specchio con le luci incorporate, puoi applicare delle fasce laterali luminose o usare due applique uguali e alla stessa altezza, una per parte.
  • Evita gli specchi con la luce solo in alto: proiettano ombre sul volto.
  • Le luci vanno scelte calde, così simulano il sole, la luce perfetta per eccellenza perché forte e naturale.
  • Avere tutto in ordine è importantissimo in una postazione trucco. Consiglio di suddividere i cosmetici per categoria: ombretti, rossetti, matite, e poi riunirli in divisori (ne esistono di diversi tipi, in stoffa o in plastica). È un modo semplice per velocizzare la ricerca dei prodotti.
  • Un consiglio: dividi i cosmetici secondo la frequenza con cui li usi, disponendo più vicino i prodotti che utilizzi quotidianamente, un po’ più lontano quelli dedicati alle occasioni speciali.
  • Pennelli e cosmetici hanno un packaging allettante, per cui si è tentati di tenerli in vista. Io però preferisco riporli in contenitori o cassetti per evitare che prendano polvere e occupino troppo spazio, visivo e fisico, creando una sensazione di confusione e disordine.
  • Tieni a portata di mano salviette struccanti e cotton fioc per ripulire eventuali errori (capita anche ai professionisti!) o per detergere le mani nel caso in cui la postazione non sia nelle immediate vicinanze di un bagno.
  • Potendo scegliere, è meglio che la postazione trucco sia lontana da fonti di calore (come i radiatori) e dalla luce diretta che possono modificare la composizione dei cosmetici e alterarne sia l’efficacia, sia la durata nel tempo.
  • È sconsigliato tenere una lampada sulla scrivania/mensola perché getta una luce asimmetrica sul volto.
  • Invece è molto utile tenere a portata di mano anche uno specchio più piccolo che ingrandisce i particolari del volto. Molto pratici quelli da applicare al muro.