Donna moderna
Mansarda

Tutto quello che c'è da sapere per vivere in mansarda

Scopri i vantaggi che non ti aspetti: luce magica e un ottimo clima. Qui trovi regole e novità tecnologiche per realzzare il tuo sogno a un passo dal cielo! 

Altro che (ex) soffitta! Un sottotetto trasformato in mansarda (con un progetto che rispetti tutti i requisiti richiesti dalle norme regionali) è uno spazio dalle grandi potenzialità e risorse e dal fascino unico che, a differenza di quanto spesso si crede, è un concentrato di vantaggi e di qualità in grado di soddisfare ogni desiderio di comfort, privacy e benessere:

1. La luce è più intensa rispetto agli altri piani della casa e, non venendo oscurata da altri edifici o influenzata dall’orientamento della mansarda, è costante durante l’arco della giornata.
2. L’altezza e la lontananza dalla strada permettono di stare al riparo da sguardi indiscreti e di godere di maggiore tranquillità, oltre che della vista di un suggestivo angolo di cielo.
3. Con i giusti accorgimenti isolanti la mansarda sarà fresca e ben ventilata d’estate e calda e accogliente d’inverno, sfatando così vecchi e falsi miti.
4. Il fascino degli spazi irregolari, poi, crea atmosfera e ti stimola a sfruttare tutto lo spazio, fino all’ultimo centimetro.

Tutta la luce che vuoi

Illuminazione a norma: in un sottotetto progettato ad arte, la giusta quantità di luce e di aria viene garantita da due fattori fondamentali:
1. dal rapporto aeroilluminante, che deve essere pari ad almeno 1/8, un valore richiesto da molte leggi regionali e corrispondente, in pratica, alla proporzione che sussiste tra la superficie del pavimento calpestabile e l’ampiezza delle superfici vetrate;
2. dal cosiddetto ‘fattore medio di luce diurna’, un valore tecnico (affidato al progettista) che per legge non deve essere inferiore al 2%, per garantire il maggior comfort e benessere in casa.

Che meraviglia la luce zenitale! 

Lo confermano recenti studi, che hanno dimostrato quanto la luce naturale zenitale (quella che proviene dall’alto), entrando in mansarda attraverso le finestre da tetto, riesca a influire positivamente sul comfort visivo e sul benessere psicofisico, stimolando il buonumore e migliorando anche il livello di concentrazione di chi studia o di chi lavora a casa. Senza contare che è un tipo di luce calda, morbida e al tempo stesso intensa, anche durante le giornate piovose, e suggestiva nelle notti stellate o di luna piena.

La luce naturale raddoppia

A parità di superficie vetrata, dalla finestra da tetto entra il doppio di luce rispetto a una finestra verticale. Tanto che il fattore medio di luce diurna supera il 2% (raggiunto a fatica dalle finestre in facciata) e arriva a circa il 3% [disegni di Velux].

Minor altezza, maggior spazio


Se da un lato la pendenza del tetto condiziona la superficie abitabile, dall’altro le diverse inclinazioni danno carattere, creano un’atmosfera raccolta e stimolano a cercare soluzioni creative per sfruttare tutti gli spazi irregolari: ottimi i mobili bassi, da usare anche come divisori, le ‘plasmabili’ sedute a sacco, le poltrone sospese da agganciare al soffitto e le librerie e armadiature realizzate su misura per seguire l’inclinazione delle pareti e rendere funzionale il gioco di altezze. Altezze che, è bene ricordarlo, vanno rispettate ai fini dell’abitabilità: l’altezza media richiesta è variabile da Regione a Regione e va da 200 cm a 255 cm, mentre quella minima non deve essere inferiore a 150 cm nei locali abitativi e a 130 cm nei locali accessori. Gli spazi di altezza inferiore vanno chiusi e sfruttati come guardaroba o ripostiglio.

Comfort climatico tutto l'anno

Proprio perché ‘cappello’ della casa, la mansarda può offrire il microclima ideale in ogni stagione, a patto che ogni singolo elemento del tetto sia ben isolato per collaborare a creare comfort a 360°: fondamentali sono le finestre e la struttura del tetto, che dev’essere ‘ventilata’ per espellere rapidamente l’aria calda d’estate e trattenere tutto il calore prodotto in casa d’inverno, distribuendolo uniformemente. 
 
Testi

Paolo Manca

Ti potrebbe interessare