Donna moderna
Arredare

Il soggiorno si fa in due con l'angolo studio

Nella casa dei 20 anni di CasaFacile il soggiorno è uno spazio connesso che unisce relax e lavoro

Una stanza è riuscita se hai voglia di sederti e stare semplicemente a guardare. Ed è proprio quello che succede in questo living arredato da Vanessa Pisk. Non sai se lasciarti catturare dal gioco di grigio e rosa, dall’angolo tappeto-tavolino, dal secondo ambiente che trapela oltre la libreria o dalla mensola ‘cabinet de curiosités’... Qui tutto ‘chiama’.

Ambiente di raccordo fra la cucina e le camere e affacciato sul dehors, il soggiorno è stato progettato da Vanessa per tenere insieme esigenze opposte: lavoro e riposo. «La libreria passante ‘connette’ la zona coworking (con l’ampio tavolo) a quella relax» spiega la stylist. «Così il living è double-face, e incarna lo stile ‘flessibile’ del lavoro e delle nostre vite oggi. Per arredarlo ho immaginato un posto dove avrei passato volentieri molte ore della giornata».

enlightenedDa copiare
Rosa polvere e grigio: due colori, non uno! Così la parete diventa più interessante, anche grazie alla boiserie ottica. Ne segna il confine la mensola lunga e sottile, in legno dipinto come il muro. Sopra, una collezione di ‘cose care’ diventa segno di stile e bacheca dei ricordi.


Con una profondità di 40 cm, la libreria passante ‘serve’ entrambe le parti del soggiorno e crea un gioco di vedo-non-vedo che allarga la prospettiva da ciascun lato.  

Vanessa ha applicato la sua regola dello styling: ordinate composizioni di elementi in dialogo fra loro (il divano del colore della parete) e oggetti (vasi, tavolini, cuscini) che rompono lo schema introducendo varianti di colore, texture e materiali da accarezzare con gli occhi. 

Testi

Francesca Magni

Stylist

Vanessa Pisk - Maddalena Treccani

Ti potrebbe interessare