Donna moderna
Idee e tendenze

Una scelta sicura di stile: arredare in bianco&nero

Sono facili da combinare, tra pareti e pavimenti, mobili e tessuti: black & white non stancano mai! 

Le case nordiche, moderne o con tagli architettonici molto geometrici sono scenari ideali per giocare sul contrasto bianco&nero. Attenzione però a non esagerare: il tutto bianco può sembrare freddo; il troppo nero è buio e tetro; perfino la bicromia bianco e nero se eccessiva può risultare noiosa. Conclusione: calibra le quantità di bianco e di nero e non avere timore di aggiungere un colore deciso, per esempio qua e là un cuscino azzurro o fucsia. Oppure del legno chiaro naturale, come usa negli interni Scandinavi.

Fin qui abbiamo trattato l'ambientazione in generale, passiamo invece al singolo pezzo di arredo: solitamente un divano o un tappeto in b&w sono eleganti. Ma se parti da un elemento del genere, prosegui sulla stessa linea, circondandolo con altro bianco e nero, con vetro e metallo e tessuti nella scala dei grigi. In altre parole il bianco&nero è una scelta semplice ma anche vincolante, se lo introduci in una cucina open sul living (magari anche nel bagno), evita però di sconfinare con il total black&white anche nelle camere da letto, per non avere la sensazione finale di abitare in un museo dell'arredo contemporaneo, invece che in una casa!

Se invece hai già arredato qualche anno fa nei due toni neutri per eccellenza e vuoi rinnovare, ti suggeriamo di aggiungere dei complementi recenti di design nella stessa bitonalità (e in questa gallery hai tanti esempi) e di dipingere una parete di un tono intenso come l'arancio o il cobalto.

Infine, il bianco o il nero sono ottime scelte se vuoi recuperare (riverniciandolo) un mobile vintage di legno: gli conferiscono un'aria senza tempo e lo potrai accostare, con meno problemi, ad arredi contemporanei. 

  
Testi

Marta Mariani

Ti potrebbe interessare