Donna moderna
Idee e tendenze

Fabscarte – carte da parati ispirate alla natura

Elena Ceppi

Elena Ceppi  •  Ritagli Creativi

Blogger CF Style

Il laboratorio di carte da parati dipinte a mano Fabscarte è un luogo magico. Scopritelo con noi.

Colori sfumati ad acquerello, carte veline che formano superfici tridimensionali, polveri metalliche che creano riflessi. Fabscarte, artigianalità e sperimentazione

Comprendere l'unicità di un oggetto fatto a mano è il primo passo per amarlo.
Questo è possibile solo entrando nel cuore e nell'anima del processo di produzione artigianale.

Come? Visitando i luoghi dove queste creazioni prendono vita.

Fabscarte, laboratorio che produce carte da parati completamente decorate a mano, porta avanti un processo costante di ricerca su materiali, volumi, effetti ed utilizzo dei colori.

Il laboratorio è situato all'interno di una tranquilla corte milanese. Uno splendido scorcio con altissime vetrate che inondano lo spazio di luce naturale.

Entrare qui è come entrare nella mente di qualcuno. Viene quasi spontaneo intrufolarvisi in punta di piedi per non disturbarne i pensieri.

Fabscarte nasce dalla ventennale esperienza di Emilio Brazzolotto e di un gruppo di artigiani esperti in decorazione murale.

L'intento comune è quello di realizzare prodotti artigianali d'eccellenza, elaborando nuove tecniche e lavorando su sovrapposizioni e contrasti derivanti dal diverso utilizzo della materia.

Questo approccio ha portato Fabscarte a valutare mirate collaborazioni solo con chi condivide la stessa passione per la sperimentazione, vero motore di ogni forma di creatività .

"Uno scambio di mondi" come loro lo definiscono.

Martyn Thompson, fotografo ed artista australiano con base a New York, è riuscito, con la sua arte visionaria e romantica, a catturare l'essenza di Fabscarte.

Midnight Moon Dust si ispira alla superficie della Luna, cosparsa di crateri.
Rose Scented Mirage impiega la tecnica dell'acquarello.

Uno scambio di mondi che parlano la stessa lingua, aggiungerei...

Testi

Elena Ceppi

Foto

Elena Formenti

Ti potrebbe interessare