Donna moderna
Arredare

Eames plastic chair: una vera icona del design

Esiste in tantissimi colori ed è la prima vera sedia in plastica della storia

Tra le icone del design si aggira una sedia che è quasi sempre uguale nella forma della seduta (con o senza braccioli) ma che si diverte a cambiare struttura, da tondino di ferro a legno, dai piedini alle ruote, alla versione a dondolo. Questo immenso progetto, anche per la sua portata storica, si chiama Plastic Chair. La prima vera sedia in plastica, nata in vetroresina rinforzata, ma soprattutto il primo sistema ideato per dare «maggior qualità al maggior numero di persone, a costi contenuti», come dissero gli Eames. Praticamente l’adagio del design, a cui i coniugi americani risposero con saggezza, necessità e ironia, interpretando al meglio un concorso indetto dal MoMA. Nata per la casa, Plastic Chair è icona anche del mondo ufficio e degli spazi pubblici.

enlightenedLa Plastic Chair vinse il secondo premio al famoso concorso ‘Low cost’ indetto dal MoMA nel 1948. Dal 1950 fu prodotta in serie, prima vera sedia in plastica della storia. Con molte possibilità di colore, dal 2016 Vitra ha alzato di 20 mm l’altezza della Eames Plastic Chair: un cambiamento impercettibile allo sguardo ma che rende la sedia più confortevole nell’abbinamento con i tavoli contemporanei.

Anno di nascita: 1950
Progettista: Charles & Ray Eames
Tipo di oggetto: sedia
Idea: La base in metallo intrecciato modello Tour Eiffel è stata pensata dagli Eames per coniugare resistenza e leggerezza
Produttore: Vitra
Prezzo: a partire da € 222
Materiale: Plastica, con metallo e/o legno per le gambe
Da sapere: la Plastic Chair è un universo di sedute adatte a ogni esigenza, domestica e non. Esiste persino nella versione con aggancio laterale per unirla a un’altra sedia, stile cinema.
 
Testi

Giorgio Tartaro

Ti potrebbe interessare