Donna moderna
Arredare

La cucina con le ante in grès porcellanato

Texture materica e alte prestazioni abbinate a linee contemporanee: questo il total look ‘ceramico’ proposto da LiberaMente di Scavolini

Le ante della cucina LiberaMente di Scavolini sono formate da sottili lastre in grès porcellanato qui nel colore Open space Kerlite; il mood minimale è abbinato alla purezza delle linee e alla praticità d'uso: le ante hanno profilo a gola, ossia sono prive di maniglia e la presa è ricavata nello spessore dell'anta stessa. Scopri le qualità del materiale e gli abbinamenti perfetti per creare la tua cucina très chic.

il grès porcellanato è un materiale composto da una miscela
di materie prime naturali (come rocce granitiche, argilla, sabbia e pigmenti ceramici) che viene macinata a umido, trasformata in granulato e compattata,
per poi essere sinterizzata a 1.300°C in forni ibridi e lavorata in lastre sottili. Questo processo produttivo dà vita a un prodotto ad altissima resistenza e di grande impatto visivo (può imitare anche altri materiali, come pietra e marmo), perfetto per ante e top delle cucine. La sua superficie, igienica e antibatterica, ha bassissima porosità e risulta ben impermeabile ad acqua e vapore acqueo. Inoltre è ultraresistente a graffi, abrasioni, calore e urti. Senza dimenticare che è un materiale ecologico, che si può riciclare e il cui ciclo di lavorazione non rilascia sostanze nocive nell’ambiente.

Come si pulisce: per eliminare macchie provocate da sostanze grasse e alimentari in genere, usa una spugna bagnata e detergenti neutri, o sgrassatori diluiti con acqua calda. Dopo è consigliabile risciacquare e asciugare con un panno in microfibra. Vuoi evitare che si formino incrostazioni? Elimina le macchie quando sono ancora fresche, non lasciarle seccare.

Testi

Elena Favetti

Ti potrebbe interessare