Donna moderna
Cucina

I colori più adatti per completare la tua cucina bianca o grigia

Quali colori abbinare alla tua cucina bianca o grigia? Scopri con noi tutte le combinazioni possibili e quella più adatta al tuo stile.

Scopri con noi le tinte che si abbinano meglio alle cucine più alla moda!

Se hai acquistato da poco una cucina, ci sono buone probabilità che sia bianca o grigia, perché in effetti si tratta, assieme al legno naturale e all’acciaio, dei due colori più richiesti e in voga per i mobili di questo ambiente in cui passiamo tanto tempo della nostra giornata. Per lo meno negli ultimi anni.

Da un lato è vero che bianco e grigio (scuro o chiaro che sia) sono ottimi sfondi neutri per una stanza in cui spesso vogliamo sbizzarrirci con gli accessori, sperimentando con tessili e corredi da tavola declinati secondo le stagioni e il nostro gusto. D’altra parte corrono anche il rischio di risultare privi di personalità se non completati in maniera personale e coordinata.

Scopri con noi gli abbonamenti migliori per dare risalto a questi colori accompagnando il tuo stile.

Acciaio per gli amanti dell’hi-tech

Se hai scelto bianco o grigio perché ami il look delle cucine professionali ti verrà senz'altro naturale proseguire con dettagli color acciaio. Dai fuochi al forno a vista, al frigorifero doppia porta di tipo americano (magari con macchina del ghiaccio incorporato), gli elettrodomestici sono il mezzo più semplice per introdurre il materiale della tecnologia nello spazio del cibo.

Ma anche gli accessori più di design offrono a catalogo opzioni color metallo. I più eleganti a vedersi impiegano tinte satinate che offrono alla tua cucina diverse texture in grado di riflettere la luce in modi diversi.

L'unica controindicazione ai dettagli color acciaio è davvero la freddezza che conferiscono all'insieme. Ma se ami l'alta cucina non potrai che sentirti un vero chef anche in un ambiente asettico.

Rosa per il massimo della raffinatezza

Immagina pensili grigio tortora e basi bianche satinate, poi il tocco vintage di un frigorifero bombato Smeg in rosa pastello e magari un lampadario di cristallo recuperato dalla soffitta della nonna.

La cucina bianca (o grigia) con dettagli rosa tenue acquista subito un tono di eleganza chic mai eccessiva, che puoi sottolineare con qualche elettrodomestico in tinta (KitchenAid ha realizzato anche il robot CuisinArt in rosa pastello) e con tessili in lino e cotone pregiato che trasformeranno questa stanza in un luogo dove intrattenere le amiche per un thè.

Rame per unire moda e tradizione

Il metallo più di moda in questi ultimi anni è il rame, e di questa tinta si vestono ormai tutti gli elettrodomestici e gli accessori, volendo. 

I lati positivi di introdurlo nella tua cucina bianca (o grigia) però non si esauriscono con l'adesione alle tendenze più recenti. Il rame ha infatti una tinta calda in grado di smorzare immediatamente l'asetticità di interni neutri. Inoltre, se lo introduci tramite alcune pentole a vista, crei immediatamente la suggestione di una cucina dei tempi andati, quando appunto i tegami in rame si appendevano sopra i fuochi in attesa dell'uso.

Gioca anche con tessili color ruggine per proseguire la contaminazione, e la tua cucina sarà accogliente e modaiola a un tempo.

Rosso per accendere di calore

Il colore più usato in cucina, in accompagnamento al bianco? Il rosso! Capace di darti la carica alla mattina e di farti sentire al centro di un vero e proprio focolare domestico, questo colore si presta benissimo a bilanciare la base neutra, che sia in bianco o in grigio.

Usalo per rivestire lo spazio dietro il lavabo, tra basi e pensili, per introdurre una macchia di colore che dia profondità all'ambiente e cornici pochi complementi in mostra sul piano di lavoro. Oppure limitati a usarlo su tessili e piccoli elettrodomestici per dare una sferzata di energia a un ambiente neutro e minimale.

Giallo solare per illuminare

Se hai scelto il bianco in cucina perché l'ambiente non riceve molta luce naturale, puoi accompagnarlo con un bel giallo solare per moltiplicare la luminosità riflessa dai mobili.

Usalo senza misura, dalle pareti agli accessori, e non aver paura di esagerare. Il giallo è una tinta che tende a donare gioia immediata a chi lo vede, e può prendere tonalità calde o fredde a seconda della luce che lo colpisce, adattandosi alle esigenze di calore o freschezza che la stagione impone.

Scegli il giallo per una cucina in cui vorresti passare tutta la giornata.

Guarda anche
Cucina

Cucina a vista o separata?

Testi

Barbara Pederzini

Foto

iStock/Getty Images

Ti potrebbe interessare