Donna moderna
Complementi d'arredo

10 portariviste di design

Se sei alla ricerca di un nuovo accessorio per tenere in ordine le tue riviste, ecco una selezione di portariviste che decoreranno anche il tuo soggiorno, il tuo angolo lettura o la camera da letto.

Cavallino di Valsecchi 1918

Un progetto minimale e allo stesso tempo ludico: Francesca Braga Rosa e Ivano Vianello si sono ispirati al cavallino a dondolo, ma riducendone la forma, che resta comunque riconoscibile, anche se stilizzato.
Questo portariviste (ma che può essere usato anche in bagno come porta salviette) è costruito con semplici e leggeri listelli di legno, che lo rendono bello da vedere anche quando è spoglio.

Square di Ferm Living

Il portariviste del brand danese affascinerà tutti gli amanti del design nordico: la struttura in metallo verniciato a polvere è leggera ma resistente. Il motivo geometrico e la scelta del colore nero lo rendono particolarmente adatto a interni di gusto contemporaneo.
Si può posizionare a terra, magari a lato del divano, ma anche sulla scrivania.

Ahoy di Snug Studio

Un altro portariviste in metallo verniciato, realizzato completamente a mano: perfetto per i più ironici o per la camera dei figli adolescenti.
Le riviste (e i libri) restano a vista, rendendo più colorato qualunque angolo di casa.

Analog di Normann Copenhagen

Il nome di questo portariviste, così come le sue linee un po’ retrò, vuole invitare a un ritorno all'analogico, in un momento in cui tutto si è fatto digitale: così il piacere di ritagliarsi del tempo per la lettura o per sfogliare una rivista acquista un valore enorme.

Bumblebee di Danese

Un portariviste in alluminio (disponibile in vari colori) che non risulta mai invadente ed è quindi adatto in qualunque ambiente della casa: è inoltre progettato per estendersi in base al numero di riviste che deve contenere e, quando non è in uso, è piatto. Si può posizionare all'interno della propria libreria oppure a terra o sulla scrivania.

Gazette di Umbra

Un portariviste molto pratico, realizzato in legno laccato, che permette di tenere le riviste in bella vista, magari mixando riviste di grande e piccolo formato, e che può essere facilmente spostato grazie alla maniglia di cui è dotato.

The Box di Authentics

Il portariviste di questo marchio tedesco ha una forma semplice, che richiama quello di una scatola: realizzato in metallo verniciato, ha le pareti laterali in lamiera forata, che richiamano un po’ alla mente la paglia di Vienna rivisitata in chiave contemporanea; è anche dotato di maniglie per poter essere spostato più facilmente.
Le linee regolari permettono di abbinare più portariviste, magari di dimensioni e colori diversi, come nella foto.

Big El di Konstantin Slawinski

Un sistema componibile che non è solo portariviste, ma che si adatta ad essere utilizzato come tavolino o piccola libreria.
La versione più piccola è adatta anche per essere sistemata sulla scrivania, per tenere in ordine documenti e piccoli oggetti.

Svall di Karl Andersson

Un portariviste in legno curvato, disegnato da Cecilia Cronelid: certamente non è capiente come altri modelli, ma permette di trasformare le riviste in decorazioni per la tua parete e di cambiarle di tanto in tanto, scegliendo tra le copertine più belle.

Portariviste di Kartell

Un modello iconico, disegnato da Giotto Stoppino nel 1972 e ancora molto attuale: questo portariviste è realizzato in polimetilmetacrilato ed è oggi disponibile in vari colori e finiture, dal classico arancione opalino, al trasparente, fino al color silver, disponibile in finitura completamente coprente.

Guarda anche
Mobili fai da te

Il portariviste-sgabello

Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare