Donna moderna
Cameretta

Camera dei ragazzi: come scegliere la scrivania giusta

Di che misura deve essere il piano, quanto deve essere alta la scrivania e quanto la sedia. Fare la scelta giusta permette ai ragazzi di studiare con una postura corretta

La scelta della scrivania per i ragazzi non è solo un fatto di stile: bisogna tener conto di alcuni fattori tecnici ed ergonomici essenziali per allestire una postazione studio comoda, funzionale e salutare. La prima cosa da prendere in considerazione sono le misure della scrivania.

LE MISURE DELLA SCRIVANIA IDEALE
_Il piano. solitamente alto tra i 70 e i 78 cm, deve essere profondo almeno 55/60 cm, così computer e tastiera hanno il giusto spazio. Ricorda che il monitor deve stare all’altezza degli occhi e mani e polsi devono essere allineati e paralleli al pavimento).
_Se scegli una scrivania di profondità maggiore (da 70 a 80 cm) puoi sfruttare lo spazio in più per tenere in ordine i libri, disponendoli in una fila retta da reggilibri; è comoda soprattutto se i ragazzi sono già al liceo o all'università e ne hanno tanti. 
_La larghezza di una scrivania comoda è almeno 80/100 cm da estendere a cm 130-140 se deve ospitare due persone.
_In caso di una cameretta molto piccola si può optare per uno scrittoio di misure inferiori (nella gallery ne trovi alcuni). L'importante è utilizzarlo solo con libro, quaderno o computer, uno alla volta, riponendo tutto il resto su mensole appese al muro.
_Sei una maniaca dell'ordine? Puoi pensare a un modello con 'alzatina': oltre a sfruttare lo spazio anche in altezza con un paio di ripiani extra, nei vani e nei cassetti (perfetti anche quelli sotto-piano) si possono riporre fogli, penne e quaderni.


3 CONSIGLI PER SCEGLIERE LA SEDIA GIUSTA
1. La sedia va scelta in modo che i piedi tocchino terra: se il bambino è in crescita, meglio un modello ad altezza regolabile, magari su ruote in modo da favorirne l'utilizzo. Se i ragazzi sono già grandi puoi optare anche per una seduta fissa dalla scocca morbida ed elastica.
2. Ricorda che, in ogni caso tra il sedile e la parte sottostante del piano dello scrittoio serve uno spazio di 25 cm perché le gambe abbiano un alloggiamento comodo.
3. Per evitare posture sbagliate e dannose la sedia deve essere scelta con uno schienale in grado di sostenere al massimo la schiena.


DOVE METTERE LO SCRITTOIO
Per garantirne l’ergonomia d’uso, la scrivania non deve mai essere sistemata con la finestra alle spalle: non c’è la luce giusta per scrivere o studiare sui libri e si formano riflessi fastidiosi sullo schermo del computer. Quindi, mettila piuttosto sotto la finestra o perpendicolare a essa.

DA DOVE DEVE ARRIVARE LA LUCE
_La luce artificiale deve essere posizionata sul lato opposto a quello della mano con cui si scrive in modo che non si creino ombre.
_Il modello ideale sulla scrivania è una lampada da tavolo con almeno due bracci snodati: in questo modo chi la utilizza potrà regolare l'altezza e la posizione della fonte luminosa in base alle proprie esigenze.


 
Testi

Elena Favetti

Ti potrebbe interessare