Donna moderna
Cameretta

12 consigli per arredare una cameretta Montessori

Letti, librerie, mobili e giochi a misura di bambino sono il miglior stimolo per crescere: ecco come si arreda una cameretta Montessori

Maria Montessori è stata un’educatrice, pedagoga, scienziata e ricercatrice nata a Chiaravalle nel 1870. Ha dedicato la sua vita ai bambini e a un’educazione, il cui metodo poggia sui pilastri della libertà e del movimento.
Per la Montessori è necessario creare un ambiente che il bambino possa utilizzare da solo.
Una stanza in stile Montessori è uno spazio dove tutto è a misura di bambino, pensato per soddisfare e promuovere la crescita personale e l’indipendenza dei piccoli.

I diversi elementi di arredo devono rispettare le proporzioni del bambino per favorirne l’indipendenza e la sicurezza durante le attività.

L’arredamento "Montessori" è caratterizzato da linee semplici e da uno stile naturale che predilige materiali naturali come il legno. Tutto dovrebbe avere il proprio posto e l’ambiente dovrebbe essere pensato in modo da incoraggiare il bambino a mantenerlo pulito e ben organizzato.

Ecco i nostri 12 consigli (più uno) per arredare la cameretta in stile Montessori

 

1 - LETTO
Dimenticate i letti con le sbarre, che costringono il bambino ad essere dipendente da un adulto per muoversi. Scegliete lettini bassi, a prova di caduta e che consentano al bambino di salire e scendere in totale autonomia.
L’altezza da terra del materasso non deve essere maggiore di 20/25 cm.

In commercio ci sono molti letti che soddisfano questo requisito ma potete anche far tagliare dal falegname le gambe di un letto tradizionale o usare i pallet come base d’appoggio del materasso.

Andare a nanna diventerà un gesto naturale e il bambino si sentirà rassicurato da un lettino a sua misura. Per i più piccoli, posizionate un tappeto o alcuni cuscini accanto al letto e il sonno sarà sicuro anche in assenza delle classiche spondine.

2 - ARMADIO
L’ideale è che i bambini possano vestirsi in autonomia. In commercio ci sono molti armadi bassi che soddisfano lo scopo. Se preferite che i bambini seguano il “gusto” dei genitori e non improvvisino abbinamenti improbabili, potete optare per un armadio tradizionale e dotare la stanza di uno stand o armadio aperto.

Vi permetterà di inserire, di volta in volta, una parte degli abiti tra i quali il bambino dovrà scegliere.

3 - LIBRERIA FRONTALE
I bambini devono avere libero accesso ai libri, i quali vanno scelti in base all’età.
L’ideale è dotare la stanza di una libreria o di mensole frontali che permettano al bambino di riconoscere le copertine anche quando non sa leggere.

4 - TAPPETO
Ai bambini piace vivere “per terra”. Lasciamo che giochino spesso scalzi e inseriamo in cameretta un tappeto su cui giocare. Per i più piccoli potete scegliere un tappeto sensoriale, su cui inserire una giostrina e alcuni giochi morbidi. I bimbi più grandi useranno il tappeto come appoggio per i loro giochi ma anche come spazio per la lettura in alternativa al lettino.

5 - TAVOLINO
Il tavolino rappresenta una superficie di gioco agevole e confortevole sempre a disposizione del bambino. I bordi dovrebbero essere arrotondati per evitare traumi durante le varie attività e l’altezza deve essere adeguata alla sua statura. E’ importante che i bambini siano seduti comodi senza rischiare problemi alla schiena.

6 - SEDIE
Le sedie come il tavolino saranno più basse per permettere al bambino di giocare, disegnare e lavorare in totale autonomia.

7 - SCAFFALI PER I GIOCHI
I giochi devono essere sempre a portata di mano in modo che possa raggiungerli senza chiedere aiuto a un adulto.
L’ideale è avere mobili bassi, capienti e solidi con cui possano facilmente raggiungere le proprie cose, in perfetta autonomia. Le librerie e i mobili pesanti vanno sempre fissati al muro con gli adeguati tasselli, per evitare ribaltamenti.

8 - GIOCHI
Cercate dei giocatoli che possano stimolare la sua fantasia. Utilizzate anche oggetti di uso comune che può manipolare e giochi che simulano le attività pratiche (scope, cucina, lavelli).

9 - CONTENITORI PER I GIOCHI
I giochi dovrebbero avere un loro posto all’interno della camera per mantenere un certo ordine e un ambiente confortevole.
Quelli con molti pezzi (come i mattoncini delle costruzioni) vanno riposti in appositi contenitori che possono essere scatole con coperchio, cestini o sacchi.

10 - SPECCHIO
Inserire uno specchio infrangibile vicino al letto. Sarà molto utile affinché il bambino possa guardarsi ed essere cosciente della propria immagine.

11 - ATTACCAPANNI
Se non lo predisponete all’ingresso, mettere un attaccapanni ad altezza bambino nella loro camera. Sarà utile per appendere la giacca e gli zainetti. Predisponiamo anche un cesto della biancheria in modo che, la sera, i bambini si abituino a svestirsi suddividendo i vestiti tra quelli sporchi e quelli da tenere in ordine per il giorno seguente.

12 - DECORAZIONI
Le decorazioni stimolano la creatività e la capacità di osservazione dei più piccoli. Quadri, fotografie, lavagne e stickers devono essere collocati sempre ad altezza di bambino per poterli osservare autonomamente. Posizionate una bacheca dove il bambino può appendere da solo i suoi disegni e lavori.

 

Come ultimo suggerimento eliminate tutti gli oggetti che possono risultare pericolosi e che non sono adatti ad una cameretta. Non dovrebbe esserci nulla che il bambino non possa usare, toccare, manipolare in sicurezza e senza impedimenti. Niente televisione e giochi troppo rumorosi.

Se state ristrutturando la cameretta, predisponete gli interruttori della luce ad un’altezza raggiungibile comodamente dal bambino.

 

Guarda anche
Cameretta

Letti a castello per i bambini

Guarda anche
Cameretta

Una cameretta in stile shabby

Testi

Simona Ortolan - ilpampano-designbimbi.com

Ti potrebbe interessare